News

Vacanze estive 2020 nel rispetto delle misure anti-covid19

di Manuela Michelini, 18 Giu 2020

Le vacanze estive 2020 privilegiano il turismo all’insegna del distanziamento fisico, della condivisione culturale e sociale ma punta dritto alla sostenibilità.

Le occasioni più interessanti offerte dalla nostra bella Italia sono state selezionate e inserite in una guida on line, a garanzia di una vacanza indimenticabile.

La guida, proposta da Legambiente e Touring Club Italiano, contiene oltre 200 soluzioni di viaggio, talvolta inaspettate e spesso a due passi da casa per garantire una vacanza sicura anche per chi non può spendere cifre eccessive.

Vacanze estive 2020 fra trekking, viaggi in bici a piedi o a cavallo

La nostra Penisola può essere visitata da nord a sud considerando esperienze diverse. Si possono scegliere modalità di viaggio diverse. Ci si può spostare in bici o a piedi, valutare un’attività come il trekking, solcare laghi e fiumi in canoa, coprire percorsi a cavallo.

La guida offre soluzioni per tutti i gusti dalle visite all’entroterra fra borghi e cammini storici, a quelle riservate alle località marine o lacustri.

“Ci si può spostare agevolmente dalla Val d’Aosta a Pantelleria, passando per la ciclovia degli Appennini, ma anche per antichi percorsi e cammini storici e religiosi come la via Francigena, la via degli Dei, la via degli Abati, anche nota come “la Francigena di Montagna”, senza dimenticare i Borghi Bandiere Arancioni e le località di mare e di lago a Cinque Vele – spiegano gli ideatori della guida –“.

Oltre 200 itinerari per scoprire l’Italia

La guida contiene oltre 200 itinerari fra cui 43 in bici, 63 a piedi, 13 a cavallo e 7 proposte interregionali di lunga percorrenza.

Il manuale copre l’intero territorio della Penisola da nord a sud con soggiorni per tutti i gusti e le abilità, ma sicuramente nel pieno rispetto delle norme anti-covid19.

Scegliere di consultare la guida è facile, è sufficiente andare sul sito touringclub.it/vacanzeitaliane  e si possono scoprire i tanti itinerari. La proposta è stata messa a punto da Legambiente e Touring Club Italiano, grazie alla collaborazione con i tour operator specializzati e i network del settore come AITR (Associazione Italiana Turismo Resoponsabile), Sweetmountains, Turismoacavallo e Amodo (Associazione Mobilità Dolce).

“Ogni proposta di viaggio – sottolineano gli ideatori – è accompagnata da un link informativo che consente di approfondire le informazioni sul sito del tour operator o del soggetto territoriale che ospita l’offerta”.

La guida mette in fila i viaggi “inaspettati”, scopre i “paesaggi di roccia”, offre idee e percorsi agli amanti del trekking e della bici, mentre per i più esperti non mancano le escursioni a cavallo.

Impossibile non considerare le proposte interregionali di lunga percorrenza. La guida on line ne raccoglie ben sette per conoscere da vicino realtà quali l’affascinante cammino delle Terre Mutate, un percorso in 14 tappe da Fabriano a L’Aquila,  la Via di San Francesco tra Umbria, Toscana e Lazio e la via degli Dei, un itinerario di 130 km che collega Piazza Maggiore a Bologna con Piazza della Signoria a Firenze immersi nella splendida natura dell’Appennino Tosco Emiliano. E poi ancora la Via della Lana e della Seta da Bologna a Prato passando per borghi, cime e vallate e l’Italia Coast to Coast, l’itinerario in 18 tappe che va dal Conero (Marche) al Monte Argentario (Toscana) fruibile da tutti, anche in bicicletta per 9 tappe, e per tutto l’anno.

Per chi ama il mare e le località lacustri

Non mancano le proposte per chi ama il mare e i laghi, arricchite dalle soluzioni che Legambiente segnala sul suo sito (https://www.legambiente.it/guida-blu/) mettendo in luce quindici località marine e sette lacustri insignite delle cinque vele 2020 dove trascorrere una vacanza attenta all’ambiente, all’insegna di natura e acqua pulita, ma anche di eccellenze enogastronomiche e luoghi d’arte.

Un racconto entusiasmante del turismo di prossimità

“Con la guida Vacanze Italiane – dichiara Giorgio Zampetti, direttore generale di Legambiente – raccontiamo quel turismo di prossimità che fa bene all’Italia. Partendo dalle bellezze dell’entroterra con i borghi, aree meravigliose e poco conosciute, cammini e vie storiche, ciclovie, per poi spostarci in quelle località di mare e di lago capaci di unire tutela e sostenibilità ambientale. La stagione estiva di quest’anno sarà molto particolare. Porta con sé i segni di una pandemia che ha colpito l’Italia e il l mondo intero e ci costringerà al distanziamento fisico, ma può diventare l’occasione per riscoprire un turismo di prossimità, più sostenibile e legato alla mobilità dolce, scoprendo luoghi da nord a sud del Paese che non ci aspettiamo, all’insegna del rispetto e della scoperta di un grande patrimonio ambientale e culturale”.

“Le proposte raccolte in Vacanze Italiane – afferma Franco Iseppi, presidente del Touring Club Italiano – esprimono un forte senso di appartenenza al Paese. Tra queste mi preme sottolineare quelle che si raccordano idealmente ad un’idea suggestiva e strategica di Giuseppe De Rita: promuovere l’Appennino la spina dorsale dell’Italia. L’Appennino è un tema del nostro futuro, fondamentale per la regolamentazione delle acque e la difesa del suolo, ma è anche il luogo dove sono racchiuse straordinarie memorie culturali, artistiche, devozionali, di vita comunitaria”.

 

 

NOTIZIE CORRELATE

News

Prestiti bancari: tipologie e garanzie necessarie

15 Dic 2021

Chiedere un prestito ti scoraggia? La nostra opinione comune è quella di vederci impegnati in un prestito di una durata infinita, oltre che di difficile concessione. Un prestito bancario è una soluzione che consiste nella cessione di denaro da parte

News

La ferramenta online: marchi e prezzi per le tue necessità

20 Ott 2021

All’interno di qualsiasi casa, le necessità sono tra le più disparate: un rubinetto può iniziare a perdere, una maniglia può avvertire i segni dell’usura e uno sportello potrebbe non aprirsi più come un tempo. Per ovviare a tutti questi problemi,

News

PCOS e sovrappeso: perché assumere gli inositoli

28 Set 2021

Come noto l’obesità è fra i segni spesso associati alla sindrome dell’ovaio policistico e fra le cause che portano a un’intensificazione dei suoi sintomi. L’approccio a questo problema, dunque, non può limitarsi al trattamento farmacologico – di per sé non