News

Sanificazione ambientale: l’aiuto delle tecnologie

17 Apr 2020

Vivere in un ambiente sano e sicuro, dove non stazionano germi e batteri, è una necessità fondamentale per godere di buona salute. Oggi la ricerca di questa condizione è resa ancor più ferrea dal livello raggiunto dalla pandemia da Coronavirus.

Per gli ospedali, le aziende, gli ambienti di lavoro, poter contenere la diffusione del COVID-19 è un imperativo, che passa anche attraverso regolari operazioni di sanificazione.

Contare su un ambiente a prova di virus non è scontato, ma seguendo le indicazioni governative e ministeriali, i consigli del comparto sanitario e, soprattutto, scegliendo di affidarsi ad esperti di settore è possibile mettere in sicurezza gli ambienti, grazie ad un’attenta opera di sanificazione.

Forti di una dotazione strumentale tecnologicamente avanzata, le realtà impegnate nella sanificazione rispondono puntualmente alle esigenze di aziende, privati, enti pubblici. Si tratta di imprese che vantano una ricca offerta di servizi, di cui sapere di più, ad esempio, scorrendo le pagine online di Rentacs.it.

Rentacs: servizi e tecnologie per la sanificazione degli ambienti

Rentacs è in grado di offrire tecnologie di ultima generazione nel settore della sanificazione ambientale, con risposte puntuali e concrete, anche nel caso sia necessario affrontare condizioni particolari e trovare soluzioni per ambienti, quali gli ambiti ospedalieri, di cui è nota la forte criticità in tema igienico.

Nella stragrande maggioranza dei casi batteri, microbi e virus hanno sviluppato una capacità di sopravvivenza elevata, adattandosi anche a particolari tipi di habitat, e a tutta una serie di superfici inanimate come muri, maniglie della porta, tavoli.  Il grado di persistenza può essere problematico, per questo è necessario un intervento adeguato, un sistema di disinfezione ambientale efficace.

In tema di sanificazione ambientale Rentacs vanta un sistema tecnologicamente avanzato, che poggia sulla nebulizzazione dell’acqua e del biocida disinfettante a base di perossido di idrogeno stabilizzato (H2O2). Parliamo di un processo che “viene atomizzato nell’ambiente in micro particelle con grandezza compresa da 0.3 micron a 0.5 micron – come spiegano gli esperti –, e consente di raggiungere il 100% di umidità relativa arrivando in ogni angolo e punto della stanza senza bagnare e danneggiare componenti e superfici”.

Il sistema Rentacs innovativo ed efficace

L’effetto benefico del sistema Rentacs è la disinfezione completa di ogni parte della stanza, un processo che garantisce sempre e comunque un abbattimento microbico ottimale.

“La miscela – sottolineano in azienda – si diffonde rapidamente nell’ambiente e contemporaneamente si producono i radicali ossidrilici OH- responsabili dell’azione biocida del prodotto. Il trattamento non genera la formazione di Composti Organici Volanti e la degradazione è rapida e superiore al 99,99% in soli 20 minuti. Il composto inoltre si diffonde uniformemente su ogni centimetro quadrato di superficie libera presente nell’ambiente, e per ogni volume d’aria senza generare umidità, corrosione e residui”.

Il sistema può essere progettato per installazione fissa, ma vanta anche una comoda soluzione portatile.

Prodotti e servizi per una sanificazione a 360 gradi

Rentacs offre diverse tipologie di servizi per una sanificazione a 360 gradi. Si va dall’Analisi Batteriologica dell’Acqua alla Sanificazione Serbatoi Acqua potabile, dalla Bonifica degli impianti alla Valutazione dei Rischi, passando per un servizio ad hoc per combattere la legionella in maniera del tutto naturale grazie ai probiotici.

NOTIZIE CORRELATE

News

Euromobility: i dati sullo smartworking in Italia

di Manuela Michelini, 30 Lug 2020

Fra i contenuti del Decreto Agosto, che intende fornire il giusto impulso alla macchina produttiva del Paese, troviamo la proroga delle procedure semplificate per lo smart working. A confermarlo è il ministro dell’Economia e delle Finanze Roberto Gualtieri che ha

News

Inps e SPID: da ottobre la fase transitoria

30 Lug 2020

Dal 1° ottobre 2020 l’accesso all’Inps da parte degli utenti sarà possibile solo con lo SPID, il Sistema Pubblico di Identità Digitale. A renderlo noto con la Circolare n. 87 del 17 luglio 2020 è lo stesso Istituto che porta

News

Il Recovery Fund, lo scandalo della Caserma di Piacenza, la Ferragni agli Uffizi: la rassegna web

di Fabio Tilocca, 25 Lug 2020

Bentornati alla nostra accaldatissima e sudatissima rassegna social che oggi si apre con il Recovery Fund.   L’Europa ha approvato un piano di aiuto agli Stati, e noi sappiamo già bene cosa fare.   I fondi non arriveranno immediatamente.