Con la Riforma, diritto alla salute uguale per tutti