News

Come smaltire correttamente le pile esauste

di Manuela Michelini, 14 Nov 2019

I dati sul corretto riciclo delle pile e degli accumulatori esausti non sono per nulla positivi.

Le stime europee mettono in evidenza che solo la metà delle pile portatili vendute viene riciclata nella maniera più consona.

Per poter fruire di oggetti quali telefoni, computer, telecomandi, mouse, orologi, giocattoli, persino monopattini e droni è necessario l’utilizzo delle pile, che devono essere sostituite a fine ciclo.

Le vecchie pile, una volta accantonate, diventano un rifiuto tecnologico da smaltirsi attraverso la raccolta differenziata. Per disfarsi adeguatamente di questo rifiuto è necessario seguire regole specifiche, che garantiscono la giusta tutela ambientale. Le pile e gli accumulatori hanno al loro interno sostanze altamente inquinanti come mercurio, piombo e cadmio, assolutamente dannosi se disperdersi nell’ambiente. È bene riflettere sulle modalità di smaltimento, ad esempio considerando che un solo grammo di mercurio contenuto in una pila può inquinare oltre 1.000 litri d’acqua.

Che cosa fare delle pile esauste?

Le pile hanno un ciclo di utilizzo ben preciso alla fine del quale smettono di funzionare. E che cosa dobbiamo fare quando si è raggiunto il limite? Ad entrare nel merito è Remedia – Consorzio leader nella gestione eco-sostenibile di tutti i Rifiuti di Apparecchiature Elettriche ed Elettroniche (RAEE), che ci spiega in maniera divertente ed istruttiva come disfarsi di questo rifiuto nel modo corretto seguendo pari passo le istruzioni contenute nel video educational “Pile esauste: piccolo rifiuto, grande cuore”.

Il video mostra le buone pratiche per un riciclo corretto ed è il protagonista della campagna di comunicazione social voluta per informare ed educare i consumatori dai più giovani agli ‘anta’.

Remedia, oltre a rappresentare circa  2.200 aziende che operano nel settore delle apparecchiature elettriche ed elettroniche, di pile e accumulatori, è impegnata da sempre nella promozione di  iniziative e contenuti tesi a sensibilizzare i cittadini sul tema del riciclo di tutti i rifiuti tecnologici.

Remedia, come si evince dal Green Economy Report, ha fornito l’assist vincente per garantire l’adeguato smaltimento di 124.818 tonnellate di rifiuti tecnologici, di cui il 9% (oltre 10mila tonnellate) è costituito proprio da pile e accumulatori.

 

Il corretto riciclo un interessante esempio di economia circolare

Il corretto riciclo non è solo amico dell’ambiente ma anche dell’economia. Riciclare nella maniera adeguata alcune fra le sostanze contenute nelle pile e negli accumulatori – come nichel, terre rare, zinco, litio, manganese, ferro – è un interessante esempio di economia circolare.

Tutte queste sostanze altro non sono che materie prime perfettamente riciclabili. Estratte dalle pile possono essere facilmente recuperate e riutilizzate per realizzare nuovi prodotti.

 

Un invito ad usufruire dei servizi gratuiti di riciclo

Capita ancora molto spesso che le pile esauste vengano dimenticate in un cassetto, o in qualche scatola, per poi finire irrimediabilmente nelle raccolta indifferenziata, creando un danno all’ambiente.

Per questo motivo Remedia, grazie al video, spinge i cittadini verso un riciclo consapevole

invitandoli ad utilizzare i servizi gratuiti messi a disposizione di chiunque voglia rispettare l’ambiente. Il materiale può essere consegnato alle isole ecologiche o anche più semplicemente collocato negli appositi contenitori presenti negli esercizi commerciali che vendono pile portatili.

Ma per saperne di più il consiglio è di mettersi comodi e scorrere le immagini del video.

NOTIZIE CORRELATE

News

Il Mes, La Madonna di Medjugorje manda messaggi a Salvini, scarcerato il Sindaco di Bibbiano: rassegna web

di Fabio Tilocca, 6 Dic 2019

È venerdì, e come ogni venerdì ritorna la nostra rassegna social che oggi si apre con lo scontro a distanza fra Matteo Salvini e il Giuseppe Conte.   Lo scontro ha per oggetto il MES, di cui tanto si sta

News

Arriva il reality sull’efficienza energetica

di Manuela Michelini, 4 Dic 2019

È stato pensato come una sorta di reality in dieci puntate il viaggio fra le pieghe dell’efficienza energetica in Italia. Per capire in quale direzione va il nostro paese niente di meglio che seguire l’intera serie web, prodotta per la

News

Proposta di matrimonio in Parlamento e Giornata contro la violenza sulle donne: la rassegna web

di Fabio Tilocca, 29 Nov 2019

Bentornati alla nostra rassegna social che, come ogni venerdì, vi aggiorna su tutto quello che è successo riletto attraverso l’occhio del web. Iniziamo con ciò che è accaduto in Parlamento. E no, non riguarda questioni politiche.   Va bene l’amore,