News

Paolo Gentiloni è il candidato commissario italiano della Commissione Europea

di Giovanni Crisanti, 6 Set 2019

Paolo Gentiloni è il candidato dell’Italia per il ruolo di commissario europeo. Nonostante la data di scadenza per ogni Stato membro dell’Unione Europea per presentare il candidato commissario alla Commissione fosse il 26 di agosto, l’Italia ha infine presentato il proprio nome con oltre una settimana di ritardo. È servita infatti la formazione della nuova squadra di governo per la designazione del rappresentante in UE, vista l’impossibilità del precedente governo di Movimento 5 Stelle e Lega di trovare un accordo. Il nome dell’ex premier, ex Ministro degli Esteri e attuale presidente del Partito Democratico Paolo Gentiloni è stato comunicato nella serata dl 4 settembre come unico candidato italiano come commissario europeo.

Chi è il futuro commissario italiano della Commissione Europea, Paolo Gentiloni?

Paolo Gentiloni è un politico romano di 64 anni. Già presidente del Consiglio dal 12 dicembre 2016 al 1 giugno 2018, deputato dal 2001, ministro delle comunicazioni nel Governo Prodi dal 17 maggio 2006 all’8 maggio 2008 e ministro degli Effari Esteri nel Governo Renzi dal 31 ottobre 2014 al 12 dicembre 2016. Prima del suo ultimo incarico alla Commissione Europea, è stato eletto presidente dell’Assemblea del Partito Democratico il 17 marzo 2019.

La candidatura di Paolo Gentiloni è stata confermata da Ursula von der Leyen, futura presidente della Commissione Europea, che ha affermato in definitiva di aver ricevuto tutti i nomi dagli stati membro dell’Unione Europea. Stamani, 6 settembre 2019, il presidente Gentiloni ha incontrato von der Leyen a Bruxelles in un incontro di oltre un’ora per ragionare sull’incarico del neocommissario italiano, che sembrerebbe essere di peso.

Gentiloni ha ringraziato il Presidente del Consiglio Giuseppe Conte per l’incarico conferito alla Commissione Europea, affermandone l’importanza e la responsabilità e sottolineando l’impegno che impiegherà nel suo lavoro per contribuire ad una nuova stagione positiva per l’Italia e per l’Europa.

Quale incarico ricoprirà l’ex presidente del Consiglio Gentiloni all’interno della Commissione UE?

Non sono da sottovalutare la fiducia e la stima che l’Unione Europea, e in particolare Ursula von der Leyen, hanno riposto nel candidato commissario Paolo Gentiloni. Infatti, all’ex presidente del Consiglio è stato assegnato un portafoglio economico di peso e fondamentale per le politiche economiche e le difficoltà che dovrà affrontare l’Italia, a partire dalla prossima legge finanziaria. Sembrerebbe infatti che Gentiloni sarà il responsabile del portafoglio agli Affari economici della Commissione Europea o, in alternativa, quello del Commercio.

Importante a tal proposito la dichiarazione della futura presidente della Commissione Europea che ha affermato che “L’Italia è un paese importante” e che potrebbe tener conto delle preferenze di Gentiloni per il portafoglio.

Perché è importante la delega agli Affari economici in UE?

La nomina degli Affari economici in Unione Europea è fondamentale per cercare di ottenere la massima flessibilità in funzione della prossima finanziaria. È infatti importante, in linea con quanto affermato dagli esponenti del governo giallo-rosso, poter superare in minimi termini la rigidità imposta sui conti pubblici, per poter disinnescare le clausole di salvaguardia sull’IVA ed ottenere allo stesso tempo i fondi necessari per politiche economiche e di sviluppo sostanziali.

In fase di discussione anche l’ipotesi di attribuire all’Italia la vicepresidenza della Commissione Europea.

NOTIZIE CORRELATE

News

CasaPound oscurata sui social, il gigante buono e gli spogliatoi del San Paolo: rassegna web

13 Set 2019

Puntuali come chi ti dice “finisco di truccarmi ed esco”, eccoci con la nostra nuova rassegna social: il nuovo governo giallo rosso è ormai formato e Conte detta le nuove linee di comportamento.   Il linguaggio, dopo un anno di

News

Giura il governo Conte II

5 Set 2019

Giura questa mattina davanti al Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, il governo Conte II. Si tratta dell’esecutivo più giovane di sempre, con una media di 47 anni. 10 ministri per il Movimento 5 Stelle, 9 per il Partito Democratico, 1 di

News

Il candidato italiano per la commissione europea e il fondo da 100 miliardi

di Giovanni Crisanti, 29 Ago 2019

  Entro la giornata di lunedì 26 agosto ciascun paese dell’Unione Europea avrebbe dovuto presentare il candidato di rappresentanza all’interno della Commissione Europea. L’organo che sarà presieduto dalla tedesca Ursula von der Leyen, in carica l’1 novembre, rappresenta l’esecutivo dell’Unione Europea,