Italia in cammino

Il nazionalismo sportivo degli italiani

di Andrea Riscassi, 26 Giu 2017

E dunque gli azzurrini non erano quei bambocci viziati di cui si era parlato dopo la sconfitta contro la Repubblica Ceca. Battere la Germania è stata sicuramente un’impresa. Non scontata. Frutto di un gioco di squadra che è sicuramente la cosa più difficile da creare in un team che lavora insieme solo da pochi giorni.

Gli italiani, si sa, sono fatti così: danno il meglio di sé quando sono con l’acqua alla gola. Come nella partita di Cracovia contro i rivali di sempre, i tedeschi. Contro cui ha tifato tutto il pubblico polacco. Ora gli azzurrini se la vedranno in semifinale contro i favoriti della Spagna. Speriamo che lo stellone rimanga ancora acceso.

Il tormentone mediatico

Sempre a proposito di azzurrini, Donnarumma continua a far parlare di sé. Il Milan le sta provando tutte per non perderlo (come giocatore e come patrimonio) ma per ora senza successo.

Gigio, sempre sorridente, ha ribadito la sua fedeltà a Raiola. Il che significa l’ennesima porta chiusa verso i rossoneri. Del resto il tutto ora sembra un tormentone mediatico per far vendere i giornali sportivi, anche a campionato finito. L’impressione è che Raiola – di cui oggi ho conosciuto il non simpaticissimo cugino – non si fidi del nuovo Milan cinese e dei suoi emissari italiani (Mirabelli in primis). La guerra di posizione è comunque destinata a proseguire.

Le voci di mercato sono peraltro un vero gioco sociale. Per lo più girano balle che a volte fanno salire il prezzo dei giocatori e le provvigioni dei procuratori. D’estate sono però uno degli elementi di chiacchiera da bar. Una specialità tutta italiana. Come quello di cantare l’inno di Mameli solo prima delle partite (e dopo, a squarciagola, se vinciamo). Siamo dei nazionalisti sportivi. Ma forse, alla fine, è quasi meglio così.

Ad maiora

NOTIZIE CORRELATE

Italia in cammino

Economia italiana in fase di stallo: Pil fermo

30 Ott 2018

Secondo l’Istituto di Statistica, l’economia italiana è entrata in una fase di stagnazione. Pubblicata questa mattina la stima Pil del terzo trimestre 2018, «espresso in valori concatenati con anno di riferimento 2010, corretto per gli effetti di calendario e destagionalizzato»

Italia in cammino

Pensioni e quota 100: ultime notizie

29 Ott 2018

Mentre continua il braccio di ferro con l’Unione europea sulla legge di Bilancio 2019, la riforma della Fornero potrebbe subire uno stop. Sulla riforma delle pensioni quota 100, “pesa” non solo il braccio di ferro con l’Ue che ha bocciato

Italia in cammino

Cosa dice la lettera Ue all’Italia

18 Ott 2018

La Commissione europea ha inviato all’Italia una lettera con la quale chiede chiarimenti sulla manovra economica 2019. La prima cosa che sottolinea la lettera Ue all’Italia inviata oggi è che il 13 luglio 2018, si è votato e sottoscritto un documento,