News

“I massoni nelle liste del M5S sono 34”

di Redazione, 20 Feb 2018

La metamorfosi continua: il M5S prosegue nella sua opera politica, quella di “predicare bene (?) e razzolare male”. Nelle ultime ore un nuovo colpo di scena che, senza se e senza ma, segna un’ulteriore distacco rispetto alla filosofia iniziale di quello che fu il movimento delle origini prima di diventare il “partito di Di Maio” come ha dichiarato in una recente intervista al nostro giornale Marika Cassimatis. Dopo la “scoperta” di un massone candidato all’interno delle liste pentastellate, il numero dei massoni salirebbe a 34. Un dato di fatto che stride con il commento di Di Maio (caduto dalle nuvole?) che ha annunciato di querelare i candidati che hanno omesso la loro iscrizione alle logge.

“I massoni nelle liste del Movimento Cinque Stelle sono 34”

“Mi è giunta notizia che i massoni (la maggior parte di essi tutti delle logge irregolari) candidati nelle liste dei 5 stelle siano 34”. Sono queste le parole di Gian Franco Pilloni, serenissimo Gran Maestro della Loggia d’Italia Usmoi che in una recente intervista a Il Giornale ha dichiarato: “Come fa una persona che dice cose del genere a proporsi per guidare il Paese? Non basta professarsi onesti per avere questo ruolo – ha aggiunto – Chiedetevi perché nessuno si è permesso di dare smentite su questo dato. Nell’ambiente, però, è ovvio che sappiamo chi siano. Dei 34 che ho citato posso rivelare che, a parte 3 o 4, i restanti appartengono tutti a logge spurie, ossia alla massoneria irregolare, quella non riconosciuta”.

NOTIZIE CORRELATE

News

Aule Natura: il progetto per il ritorno a scuola in sicurezza

14 Set 2020

Gli spazi verdi possono contribuire a una ripresa sicura delle lezioni scolastiche. Le scuole italiane hanno a loro disposizione ben 64,5 milioni di metri quadri di spazi verdi, collocati all’esterno degli edifici, da utilizzarsi per una didattica di qualità all’insegna

News

Salvini aggredito, Berlusconi migliora, De Laurentiis positivo: l’ironia web

di Fabio Tilocca, 11 Set 2020

Bentornati alla nostra rassegna social che oggi si apre con una notizia drammatica.   L’aggressione subita da Salvini apre nuovi scenari, un po’ come fossero delle primarie.   Matteo Salvini sicuramente avrà già pronti altri rosari. Poverini.   È in

News

Legambiente lancia 10 proposte per un uso green del Recovery Fund

di Manuela Michelini, 7 Set 2020

È un obiettivo ambizioso quello suggerito da Legambiente circa l’utilizzo delle risorse del Recovery Fund. Il fondo di recupero, strumento richiesto a gran voce dall’Italia per arrestare l’impatto devastante del Coronavirus, può garantire una svolta green al nostro paese. L’associazione