Italia in Parlamento

Tutti i numeri della Manovra 2019

31 Dic 2018

Approvata sul filo di lana, la Manovra 2019 porta tante novità, ma solo un terzo delle misure partirà subito. In arrivo misure per favorire la crescita demografica come il potenziamento del bonus nido e bonus bebè. Di contro però potrebbero arrivare rincari per Imu e Tasi.

Queste tutte le novità contenute nella Legge di Bilancio 2019.

 

Famiglia

Il congedo per i papà dal 1° gennaio salirà a cinque giorni entro i primi 5 mesi di vita del figlio.

Le mamme potranno lavorare fino al giorno del parto e godere poi dei 5 mesi di maternità dopo la nascita del bambino (con l’ok dei medici).

Il bonus bebè salirà a 1500 euro per l’iscrizione all’asilo nido pubblico o privato.

Sale a mille euro la spesa su cui verrà applicata la detrazione del 19% par i cani guida.

La carta famiglia con sconti e riduzioni tariffarie sarà destinata solo a famiglie italiane con almeno tre figli di età non superiore a 26 anni (serve però un Dpcm entro tre mesi per l’attuazione).

Arrivano i terreni gratis per il terzo figlio ma anche in questo caso servirà il decreto attuativo.

Poste Italiane potranno gestire la carta di identità elettronica ma dovrà essere stipulata una convenzione ad hoc.

Per le bollette del gas i termini di prescrizione scendono da 5 a 2 anni.

Prorogato il bonus bebè e in caso di secondo figlio l’importo aumenterà del 20%.

Istituito il Fondo per il reddito di cittadinanza che per partire però avrà bisogno di un decreto attuativo.

 

Flat Tax per le partite Iva

Il regime forfettario con l’imposta sostitutiva unica del 15% verrà estesa ai contribuenti che rispettano il limite di ricavi pari a 65 mila euro indipendentemente dall’attività esercitata.

 

Flat Tax pensionati all’estero

Per i pensionati italiani all’estero una tassazione agevolata e fissa del 7% se tornano in Italia e si trasferiscono in una regione del Sud.

 

Immobili

La deducibilità dell’Imu sugli immobili strumentali sale dal 20 al 40% ai fini del calcolo del reddito d’impresa e lavoro autonomo.

Prorogati di 12 mesi i 4 bonus sui lavori in casa. Dall’ecobonus al bonus sull’acquisto di mobili e grandi elettrodomestici fino al bonus giardini.

I proprietari persone fisiche potranno applicare la cedolare secca del 21% sui canoni per locazione di negozi per i contratti stipulati nel 2019 (con superficie fino a 600mq).

 

Imprese

Sale l’iperammortamento, che verrà applicato nella misura del 170% per investimenti fino a 2,5 milioni di euro, del 100% per quelli compresi tra il 2,5 e i 10 milioni e del 50% per quelli tra i 10 e i 20 milioni di euro. Per gli investimenti superiori ai 20 milioni di euro non ci sarà maggiorazione

I costi sostenuti a titolo di canone per l’accesso rientrano nell’agevolazione del 40% mediante soluzioni di cloudcomputing.

Soppresso l’Ace, il regime fiscale in materia di aiuto alla crescita economica.

I bani immobili strumentali dell’impresa esclusi dal patrimonio dell’imprenditore posseduti al 31 ottobre 2018, potranno essere assoggettati a imposta sostitutiva, che dovrà essere versata in due rata, il 30 novembre e il 16 giugno.

Rifinanziata la Sabatini, ossia la misura che sostiene gli investimenti per acquistare macchinari, attrezzature e impianti, compresi hardware e software e tecnologie digitali (48 milioni di euro).

Incentivi per il Sud: viene innalzata a 45 anni la soglia per l’incentivo che sostiene l nascita di nuove attività imprenditoriali al Sud che adesso diviene accessibile anche per i liberi professionisti.

 

Lavoro

Ires agevolata al 15% per gli utili reinvestiti in azienda con fine di incremento occupazionale. L’agevolazione è estesa anche alle imprese soggette ad Irpef.

Bonus Giovani. Avranno un esonero contributivo fino a 12 mesi entro 8 mila euro le aziende che assumeranno a tempo indeterminato di giovani laureati con il massimo dei voti

 

Pensioni

Quota 100 potrà partire solo con un decreto attuativo, quindi potranno andare in pensione coloro che avranno compiuto 62 anni di età e avranno 38 anni di contributi.

Le lavoratrici donne dipendenti con 57 anni di età o 58 anni di età se autonome con 38 anni di contributi maturati al 31 dicembre 2016 potranno andare in pensione anticipata con il ricalcolo dell’assegno.

Per il taglio delle pensioni d’oro manca il decreto attuativo, comunque l’intenzione è di tagliare le pensioni che supereranno i 100 mila euro lordi annui se non coperte da contributi, quindi progressivamente fino ad arrivare ad un taglio del 40% per le pensioni che supereranno i 500 mila euro lordi annui.

Blocco della rivalutazione delle pensioni sull’inflazione per i prossimi tre anni per gli assegni più elevati. Una stretta progressiva che partirà dai 1522 euro lordi al mese nel 2018.

 

Pubblica Amministrazione

16 mila nuove assunzioni nella Pubblica amministrazione, nelle forze dell’ordine, nei vigili del fuoco, al ministero della Giustizia, nella Scuola e all’Università. Rifinanziato il fondo per le assunzioni nella PA.

Per il pareggio di Bilancio degli Enti Locali, arriva una semplificazione. SI potranno usare senza vincoli anche gli avanzi di amministrazione maturati dagli enti virtuosi negli esercizi precedenti.

 

Risparmio

Aziende quotate all’Aim di Borsa italiana avranno l’obbligo di investire il 3% del patrimonio per i Piani Individuali di Risparmio.

Verrà istituito il Fondo Indennizzo Risparmiatori con 525 milioni di euro per il triennio 2019-2021. Bisognerà fare domanda al Ministero dell’Economia e delle Finanzedove verrà istituita una commissione ad hoc.

 

Sanità

Verrà fatta una ridefinizione del prezzo dei farmaci ma occorrerà un decreto del ministero della Salute.

Servirà un decreto ma il ministero della Salute potrà istituire un elenco speciale per i professionisti che pur in mancanza di un titolo idoneo svolgono una professione sanitaria (da almeno 36 mesi negli ultimi 10 anni).

400 mila euro verranno destinati al finanziamento per l’istituzione di una banca dati destinata a registrare le disposizioni anticipate di trattamento in materia di testamento biologico.

 

Scuola

Cambia nome ma viene mantenuta l’alternanza scuola-lavoro. I “percorsi per le competenze trasversali e per l’orientamento” saranno di 90 ore per gli studenti dell’ultimo triennio dei licei, di 150 per gli istituti tecnici di 210 per i professionali. Diminuiscono le ore e verranno dimezzati i fondi.

Arriva la cedolare secca per i professori che tengono corsi privati: sarà del 15%.

 

Slot Machine

Incremento dell’1.35 e 1.25% delle aliquote PREU sulle new slot machine. I comuni dal 1° luglio 2019 potranno controllare gli orari di funzionamento degli apparecchi (per omologare i criteri di funzionamento su tutto il territorio).

 

Tasse

Aumenta l’aliquota Ires.

Bollo Auto: riduzione del 50% per le tariffe delle autovetture con oltre 20 anni di vita se munite di certificato auto storica.

Arriva l’Ecotassa per le vetture nuove con emissioni di CO2 superiori a 160 grammi/ chilometro:

  • 1100 euro per la fascia 162-175g/km
  • 1600 euro per la fascia 176-200 g/km
  • 2000 euro per la fascia 201-250 g/km
  • 2500 oltre i 250 g/km.

Incentivi in caso di acquisto di auto ibrido con contestuale rottamazione.

 

Turismo

Passa da 10 mila a 15 mila l’importo massimo dei pagamenti in contanti per l’acquisto di beni e servizi legati al turismo da parte degli stranieri.

Rinviata la Bolkestein di almeno 5 anni che obbliga lo Stato a mettere a gara le concessioni per gli stabilimenti balneari.

Bonus Cultura prorogato per tutti i giovani nati nel 2000. Potranno ricevere la card da 500 euro per spese culturali ma chi compie 18 anni nel 2019 vedrà lo stanziamento ridotto.

I biglietti per i concerti in impianti con capienza superiore a 5 mila persone dovranno essere nominativi.

 

Web Tax:

Arriva la tassa sui servizi digitali del 3% sui ricavi per soggetti con un totale dei ricavi pari o superiore a 750 milioni di euro. Di cui almeno 5,5 realizzati sul territorio italiano. Serve però un decreto attuativo del Ministero dell’Economia e delle Finanze.

NOTIZIE CORRELATE

Italia in Parlamento

Fine del governo Conte I

20 Ago 2019

Il governo Conte I finisce qui e con lui lo schieramento giallo-verde. Con le comunicazioni di Conte al Senato oggi è stata sancita la fine del governo del cambiamento e del contratto stilato 14 mesi fa tra Lega e Movimento

Italia in Parlamento

Crisi di governo, elezioni anticipate o esecutivo tecnico

13 Ago 2019

Doppio salto mortale con avvitamento a destra e a sinistra. Oggi il Senato ha deciso le tappe della crisi di governo: il 20 agosto il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, si presenterà in aula a Palazzo Madama e farà le

Italia in Parlamento

Tutti i numeri della manovra 2019

6 Nov 2018

Mentre continua il braccio di ferro tra il ministro dell’Economia Giovanni Tria e l’Europa, la legge di Bilancio arriva in parlamento. Inizia infatti oggi l’iter di approvazione della legge di Bilancio con un occhio al giudizio dell’Europa. Il “caso Italia”