Italia in Parlamento

Lingotto: l’inizio del cammino

di Francesco Cottafavi, 11 Mar 2017

Sono le dieci del mattino e c’è già un grande fermento attorno al Lingotto. Fuori i primi giornalisti prendono posizione, dentro le ultime riunioni, i tavoli di accoglienza, le istruzioni ai tanti volontari.
Tanti, ma appena sufficienti a contenere l’affluenza: nel primo pomeriggio un esercito di militanti, elettori, persone che credono nel nuovo corso democratico, si sono messi in fila per premere il tasto start di questa avventura congressuale.

Le file

I seminari sono sold out da giorni, solo posti in piedi per chi non si è registrato.
Al desk qualche volontario è rammaricato di non poter garantire il posto nei box dei seminari. Ma il messaggio è chiaro e confortante: questo non è un popolo di fan e fanatici, ma persone che hanno voglia di stare sui temi e contribuire alla mozione del Partito democratico di domani. In una parola, partecipare.
Ultimi rifornimenti per il bar della sala, si regolano le luci, attacca la musica, comincia a diffondersi quel fermento che precede l’inizio di un percorso comune.
Sbaglia chi parla di “Leopolda torinese”: il pubblico che riempie la grande sala congressi del Lingotto è un crocevia di tradizioni e storie differenti. Tutti sotto il tetto di una grande casa, la nostra casa, per ripartire insieme.
Continua la fila, continua l’affluenza, i controlli di sicurezza, gli ultimi caffè.
La sala congressi si è trasformata in un grande laboratorio: all’ingresso la sala stampa, ai lati i box per i seminari, al centro la platea e il palco. Sarà una tre giorni di elaborazione, interventi, storie, dialogo, aperto a chiunque voglia investire in questo percorso di sinistra progressista.
Inno d’Italia, sale Renzi sul palco, si comincia: di nuovo in cammino.

NOTIZIE CORRELATE

Italia in Parlamento

Taglio dei Parlamentari: cosa succede adesso?

16 Ott 2019

Con una maggioranza bulgara, la Camera dei Deputati martedì 8 ottobre ha approvato in via definitiva il disegno di legge costituzionale che prevede il taglio dei parlamentari. Si tratta di una riduzione lineare che alla Camera ridurrebbe i deputati dagli

Italia in Parlamento

Fine del governo Conte I

20 Ago 2019

Il governo Conte I finisce qui e con lui lo schieramento giallo-verde. Con le comunicazioni di Conte al Senato oggi è stata sancita la fine del governo del cambiamento e del contratto stilato 14 mesi fa tra Lega e Movimento

Italia in Parlamento

Crisi di governo, elezioni anticipate o esecutivo tecnico

13 Ago 2019

Doppio salto mortale con avvitamento a destra e a sinistra. Oggi il Senato ha deciso le tappe della crisi di governo: il 20 agosto il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, si presenterà in aula a Palazzo Madama e farà le