Italia in Parlamento

Una lettera di Michele Salvati

11 Mar 2017

Pubblichiamo una lettera di Michele Salvati letta ieri durante la prima giornata al Lingotto di Torino

 

Care amiche e amici, cari compagni e compagne,

in un momento in cui sta ritornando la “minaccia del trattino”, l’insistenza sulle nostre diverse provenienze, noi dovremmo rivolgerci gli uni agli altri con un solo appellativo, “compagni e compagne”. E’ l’appellativo che Renzi ha guadagnato con l’adesione del nostro partito al socialismo europeo: non implica il mancato rispetto per la grande cultura del cristianesimo democratico e non è un invito a dimenticare da dove proveniamo. Segnala solo che finalmente è riuscito l’amalgama di un partito con un’anima e rivolto al futuro. Spero che tutti coloro che nel partito sono rimasti –sono la grande maggioranza-  e anche coloro che competono con Renzi per la segreteria, ne siano convinti.

Comunità

L’appartenenza ad una comunità politica non equivale ad assenza di contrasti –i nostri non sono maggiori dei quelli che travagliano i grandi partiti della sinistra europea- ma ci impone di superarli in nome di un comune destino, di un futuro che dobbiamo creare insieme. Walter Benjamin ci ha lasciato una meravigliosa parafrasi dell’Angelus Novus di Klee: l’angelo della storia è travolto dalla tempesta e, con il viso rivolto all’indietro, vede solo cumuli di rovine. L’angelo della politica deve tenere in viso rivolto in avanti, rivolto al futuro, e forse saprà trovare una via di scampo. Guai a volgere la testa all’indietro, alle diverse provenienze, ai trattini: saremmo travolti dalla bufera.

 

Il Partito democratico

Davanti ad una sconfitta, ed una sconfitta grave, non capisco perché si apprezzi il politico che molla tutto e si ritira. Io apprezzo di più un politico che non molla, che riflette sugli errori che ha fatto, ma persevera nel disegno al quale ha dedicato il suo impegno. Questi è un politico per vocazione. E poiché spero che Renzi rifletta seriamente su che cosa è andato storto, e sono convinto dell’idea di partito democratico per cui ha combattuto e combatte, voterò per lui nel prossimo congresso.

 

 

NOTIZIE CORRELATE

Italia in Parlamento

Taglio dei Parlamentari: cosa succede adesso?

16 Ott 2019

Con una maggioranza bulgara, la Camera dei Deputati martedì 8 ottobre ha approvato in via definitiva il disegno di legge costituzionale che prevede il taglio dei parlamentari. Si tratta di una riduzione lineare che alla Camera ridurrebbe i deputati dagli

Italia in Parlamento

Fine del governo Conte I

20 Ago 2019

Il governo Conte I finisce qui e con lui lo schieramento giallo-verde. Con le comunicazioni di Conte al Senato oggi è stata sancita la fine del governo del cambiamento e del contratto stilato 14 mesi fa tra Lega e Movimento

Italia in Parlamento

Crisi di governo, elezioni anticipate o esecutivo tecnico

13 Ago 2019

Doppio salto mortale con avvitamento a destra e a sinistra. Oggi il Senato ha deciso le tappe della crisi di governo: il 20 agosto il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, si presenterà in aula a Palazzo Madama e farà le