Italia al Lavoro

Cosa fare per aprire una lavanderia a gettoni

29 Nov 2019

Le lavanderie a gettoni sono dei locali commerciali attrezzati con lavatrici, asciugatrici, essiccatoi e nei migliori è possibile trovare anche delle stiratrici. I clienti possono utilizzare questi macchinari in piena autonomia avvalendosi di gettoni e di detersivi e ammorbidenti messi a disposizione.

Le lavanderie a gettoni sono in aumento perché, rispetto alle lavanderie tradizionali specializzate nel trattamento di capi delicati, offrono la possibilità di lavare ed asciugare i capi ingombranti che a casa sono difficili da trattare.

 

Quanto si può guadagnare aprendo una lavanderia a gettoni

Una lavanderia a gettoni può arrivare a dare dei profitti annui che arrivano fino al 30% dei ricavi, ma per poter arrivare a queste cifre ci sono da considerare diversi fattori.

Il primo riguarda le dimensioni del negozio, più e grande e più macchine vi si possono installare, maggiori saranno i guadagni. Con una lavanderia automatica in franchising questi aspetti saranno valutati insieme a dei consulenti esperti.

Il secondo aspetto va a considerare l’orario di apertura. In genere, le lavanderie automatiche sono aperte dalle 6 alle 22, tutti i giorni. Ma le macchine sono automatiche, quindi andrebbe valutata la possibilità di aprire H24 dotandosi di un buon sistema di videosorveglianza.

Il terzo fattore è legato al tipo di servizio offerto, che deve essere efficiente e rapido. Se si ha la possibilità di assumere del personale, allora gli si potrà affidare il compito di controllare che le macchine siano funzionanti, che il locale sia pulito e che non manchi l’occorrente per lavare i panni.

Sostanzialmente, più si riesce ad andare incontro alle esigenze dei clienti, più alte sono le possibilità di fidelizzarli e quindi di guadagnare.

 

Perché scegliere il franchising

Aprire un’attività di questo tipo è un business redditizio, anche in un periodo di crisi perché lavare vestiti, tappeti e coperte è una necessità, e farlo in poco tempo è il sogno di tutti quelli che si occupano di queste faccende.

Una volta costruita una clientela fidelizzata si potrà contare su entrate costanti, senza troppi sforzi e con dei costi, tutto sommato, bassi.

Per avere dei risultati soddisfacenti, la cosa migliore da fare è affidarsi ad un franchisor che abbia la giusta esperienza, come, ad esempio, Bloomest, che segue i suoi affiliati sia nelle fasi iniziali, sia dopo l’avvio dell’attività.

Ora che sai come iniziare il tuo business nel settore delle lavanderie automatiche, non esitare a contattare Bloomest per avere tutte le informazioni di cui hai bisogno.

NOTIZIE CORRELATE

Italia al Lavoro

L’Intelligenza Artificiale entra in sala operatoria per combattere i tumori

22 Nov 2019

L’Intelligenza Artificiale aiuterà a individuare le cellule tumorali, lavorando in sala operatoria accanto al chirurgo. Secondo una ricerca di ReportLinker* pubblicata a dicembre 2018, gli investimenti legati all’applicazione dell’intelligenza artificiale nel campo dell’assistenza sanitaria a livello globale entro il 2025

Italia al Lavoro

Manovra 2020: le misure approvate dal Consiglio dei Ministri

16 Ott 2019

Lavoro, ambiente, investimenti, famiglia e disabilità: il Consiglio dei Ministri la scorsa notte ha approvato la Manovra 2020. Due i provvedimenti che la compongono: il decreto-legge contenente disposizioni urgenti in materia fiscale e il disegno di legge sul Bilancio di

Italia al Lavoro

Il candidato italiano per la commissione europea e il fondo da 100 miliardi

di Giovanni Crisanti, 29 Ago 2019

  Entro la giornata di lunedì 26 agosto ciascun paese dell’Unione Europea avrebbe dovuto presentare il candidato di rappresentanza all’interno della Commissione Europea. L’organo che sarà presieduto dalla tedesca Ursula von der Leyen, in carica l’1 novembre, rappresenta l’esecutivo dell’Unione Europea,