News

PCOS e sovrappeso: perché assumere gli inositoli

28 Set 2021

Come noto l’obesità è fra i segni spesso associati alla sindrome dell’ovaio policistico e fra le cause che portano a un’intensificazione dei suoi sintomi. L’approccio a questo problema, dunque, non può limitarsi al trattamento farmacologico – di per sé non risolutivo –, ma deve coinvolgere, in senso più ampio, lo stile di vita.

Migliorare la dieta è tra le strategie più efficaci per contrastare la PCOS. Non solo: ai farmaci di tipo tradizionale – come gli antiandrogeni – si affiancano oggi approcci alternativi, come l’assunzione di integratori ad azione mirata. Fra questi ci sono gli inositoli (inositoli.it), un gruppo di molecole che hanno un ruolo molto importante all’interno dell’organismo. Proviamo a sintetizzare la loro funzione e i possibili vantaggi per le donne con ovaio policistico.

 

PCOS: sindrome metabolica e disfunzione ovulatoria

L’eccesso di grasso viscerale è tra le manifestazioni più importanti quando parliamo di ovaio policistico associato a sindrome metabolica. Altri segni di iperandrogenismo sono poi l’alopecia e l’irsutismo. L’alterata produzione di ormoni maschili – gli androgeni, appunto – è tra i parametri che aiutano a diagnosticare la PCOS, insieme ai disturbi ovarici e del ciclo mestruale. La diagnosi deve prendere in considerazione anche l’eventuale presenza di disturbi metabolici quali insulino-resistenza, diabete e sindrome metabolica.

L’interazione tra i fattori citati è molto complessa, così come il nesso tra obesità e fertilità. Perché gli inositoli possono aiutare a riportare il sistema in equilibrio?

Anzitutto dobbiamo fare una distinzione fra due tipologie di inositoli: il myo-inositolo e il d-chiro inositolo. Entrambi sono presenti nell’organismo e sono coinvolti in processi fisiologici molto importanti.

Più nel dettaglio, possono agire entrambi come secondi messaggeri dell’insulina; il myo-inositolo, inoltre, è un secondo messaggero dell’ormone follicolo-stimolante (FSH).

La carenza di myo-inositolo nelle ovaie, in altre parole, può causare un deficit nel segnale dell’ormone FSH e, di conseguenza, una compromissione della funzionalità ovarica.

Myo-inositolo e d-chiro inositolo

Come abbiamo visto, l’insulino resistenza è un elemento che caratterizza spesso le donne colpite da sindrome dell’ovaio policistico. Questa caratteristica non è esclusiva delle donne affette da obesità, ma al contrario può ritrovarsi anche nelle donne normopeso.

Accanto ai problemi metabolici, tra i sintomi della sindrome PCOS ci sono la disfunzione ovulatoria (ovaio multifolicolare o policistico) e i segni di iperandrogenismo. Gli inositoli svolgono un ruolo importante nei processi metabolici e ormonali.

Un aspetto da considerare, a questo proposito, è la proporzione che caratterizza le due molecole, il myo-inositolo e il d-chiro inositolo, che in condizioni fisiologiche risulterebbe essere di 40:1 nel plasma. Nelle donne PCOS questo rapporto fisiologico risulta alterato.

Semplificando, in presenza di uno squilibrio, la quantità di d-chiro inositolo a livello ovarico può risultare eccessiva: il risultato è una carenza di myo-inositolo che può portare con sé svariate problematiche.

Integrare il myo-inositolo, dunque, può contribuire a migliorare la funzionalità ovarica, apportando numerosi altri benefici: in caso di PCOS e, più in generale, in presenza di infertilità e disordini metabolici che riguardano le donne obese e non solo.

 

NOTIZIE CORRELATE

News

La ferramenta online: marchi e prezzi per le tue necessità

20 Ott 2021

All’interno di qualsiasi casa, le necessità sono tra le più disparate: un rubinetto può iniziare a perdere, una maniglia può avvertire i segni dell’usura e uno sportello potrebbe non aprirsi più come un tempo. Per ovviare a tutti questi problemi,

News

Carte prepagate gratuite: scopri le migliori

1 Set 2021

Sono sempre di più i consumatori che decidono di utilizzare le carte prepagate per effettuare pagamenti online e offline. Queste, infatti, oltre a numerosi vantaggi in termini di canone e flessibilità permettono di monitorare le proprie spese tramite applicazione, effettuare

News

Magnesio e potassio quando è necessario assumerli

6 Ago 2021

Indispensabili per la salute del nostro corpo i sali minerali, primi fra tutti magnesio e potassio, svolgono un ruolo fondamentale nei processi cellulari quali quelli legati allo sviluppo dei tessuti, delle ossa e dei denti. Mixati con carboidrati, lipidi, proteine