News

Green Kids, l’app interattiva che insegna un approccio rispettoso all’ambiente

di Manuela Michelini, 25 Ago 2020

Si chiama Green Kids l’app interattiva che insegna a grandi e piccini ad avvicinarsi all’ambiente con il più grande rispetto. Capace di coinvolgere l’intera famiglia, grazie a un approccio ludico, l’applicazione consente di esplorare sei differenti ecosistemi naturali tipici dell’Alto Adige, garantendo il più ampio movimento in ogni angolo del territorio, offrendo un punto di vista privilegiato per osservare da vicino gli animali, i cambiamenti che portano con sé le stagioni, e i mestieri tipici della montagna.

Protagonista indiscussa delle 30 scene interattive, che possono contare su 120 storie animate, è proprio l’affascinante mondo della montagna, dove grandi e piccini possono divertirsi fra innumerevoli giochi e attività all’aperto, tenendo sempre presente la sostenibilità e il rispetto per l’ambiente.

L’Alto Adige si svela agli occhi del giocatore, che potrà confrontarsi con simpatici animaletti, ospiti decisamente particolari e personaggi divertenti.

Realizzata dalla bolzanina Larixpress, Green Kids permette a tutti di mettersi alla ricerca degli abitanti della montagna, osservando da vicino le bestiole che vivono nel bosco o sottoterra, si arrampicano sulle pareti rocciose o pascolano nella malga.

Scopriamo i diversi habitat montani

Le scene, illustrate da Licia Zuppardi, introducono ai diversi habitat montani. Scegliendo di giocare si sperimentano i comportamenti da tenersi in quota, evitando i pericoli che si possono correre o le circostanze dannose per la natura. Salvando sé stessi dai possibili rischi si impara anche a proteggere la natura, e tutti coloro che la vivono quotidianamente.

Le storie che ci consente di vivere la app sono decisamente divertenti e, come spiegano gli ideatori “sarà facile scoprire le malghe baciate dal sole, le cime selvagge i laghi verde smeraldo e boschi incantati, capaci di regalarti avventure indimenticabili e ancora addentrarsi nel paesaggio scegliendo la direzione preferita, oppure cambiare la stagione da estate a inverno (e viceversa) divertendosi a trovare le differenze”.

Il prato

L’Alto Adige è un universo tutto da scoprire. Si parte da uno scenario come quello del prato in montagna in estate dove consumare un allegro pic-nic, osservare l’aquila impegnata nella caccia, trovarsi a tu per tu con un orso, oppure fare strani incontri in vetta.

Il prato è motivo di grande interesse anche in inverno, dove ci si può divertire con la neve, scendere a tutta velocità sugli sci, osservare senza disturbare una marmotta in letargo.

La malga

Anche la malga, autentico paradiso per i più piccoli, è garanzia di divertimento e apprendimento sia in estate che in inverno. D’estate è possibile incontrare le mucche all’alpeggio, incrociare una simpatica talpa, andare a scuola di natura, mentre d’inverno è fantastico improvvisare mille giochi sulla neve, oppure impratichirsi con gli sci ai piedi.

Il bosco

Il bosco è un autentico spettacolo della natura in estate così come in inverno.

Durante la stagione calda si può scegliere di costruire una casetta sull’albero per avvistare uccelli, oppure attendere il passaggio di una famigliola di caprioli timidi e golosi, o ancora andare alla ricerca di funghi, prestando tutte le attenzioni del caso. D’inverno il bosco si trasforma e ci consente di costruire un igloo, di andare sulla slitta e tanto altro ancora.

Lo sport

Per chi ama lo sport all’aperto la app ci permette di scoprire un mondo di attività, con soluzioni per tutti i gusti, dallo sci alla slitta, dallo sci di fondo a quello alpino passando per snowboard, pattini su ghiaccio, ciaspole, mountainbike, arrampicata, trekking, parapendio e nuoto.

I mestieri della montagna

La montagna vista da vicino ci svela un mondo fatto di tanti mestieri. Si parte dalla guida alpina per passare alla guardia forestale, al pastore e via di questo passo verso altre scoperte.

I personaggi della montagna

Nelle scene d’alta quota si muovono tantissimi personaggi, alcuni anche molto particolari come lo yeti e il genio, che arricchiscono le storie e le impreziosiscono in attesa di essere trovati.

NOTIZIE CORRELATE

News

Aule Natura: il progetto per il ritorno a scuola in sicurezza

14 Set 2020

Gli spazi verdi possono contribuire a una ripresa sicura delle lezioni scolastiche. Le scuole italiane hanno a loro disposizione ben 64,5 milioni di metri quadri di spazi verdi, collocati all’esterno degli edifici, da utilizzarsi per una didattica di qualità all’insegna

News

Salvini aggredito, Berlusconi migliora, De Laurentiis positivo: l’ironia web

di Fabio Tilocca, 11 Set 2020

Bentornati alla nostra rassegna social che oggi si apre con una notizia drammatica.   L’aggressione subita da Salvini apre nuovi scenari, un po’ come fossero delle primarie.   Matteo Salvini sicuramente avrà già pronti altri rosari. Poverini.   È in

News

Legambiente lancia 10 proposte per un uso green del Recovery Fund

di Manuela Michelini, 7 Set 2020

È un obiettivo ambizioso quello suggerito da Legambiente circa l’utilizzo delle risorse del Recovery Fund. Il fondo di recupero, strumento richiesto a gran voce dall’Italia per arrestare l’impatto devastante del Coronavirus, può garantire una svolta green al nostro paese. L’associazione