Italia in Parlamento

Fascismo, per il M5s è un’idea da difendere

di Luca Soldini, 10 Lug 2017

Il fascismo è un’idea da difendere. Almeno secondo il Movimento 5 Stelle che, dopo qualche tentennamento, finalmente ha gettato la maschera. Ora la virata a destra si fa sempre più evidente.

La legge per punire l’apologia di fascismo

La materia del contendere, oggi, è la proposta avanzata da Emanuele Fiano, deputato del Partito Democratico, tesa a punire l’apologia al fascismo anche sul web. In una intervista a la Repubblica, Fiano racconta come il M5s, fiero oppositore del provvedimento, abbia presentato in Commissione Affari Costituzionali un documento, all’interno del quale sosteneva che il provvedimento in esame sarebbe, in qualche maniera, “liberticida”.

Il fascismo non è un’idea, ma una minaccia


Ad obiezioni del genere, di solito, basterebbe rispondere con una famosa dichiarazione di Giacomo Matteotti: “Il fascismo non è un’idea, è un crimine”. Ultimamente, però, questo sembra non essere più sufficiente. I fatti di Chioggia – dove si trova un ridente stabilimento balneare tappezzato di manifesti che inneggiano al Duce – suonano come un grave campanello d’allarme, e le retate di CasaPound sulle spiagge di Ostia non sono che una conferma. Il fascismo non è un’idea, e perde tempo chi invoca a gran voce l’articolo 21 della Costituzione e la libertà di espressione, poiché concedere campo al fascismo significherebbe mettere in discussione le radici storiche, politiche e sociali della nostra Repubblica, articolo 21 e libertà d’espressione compresi.

Le radici della nostra democrazia


Le radici della nostra democrazia hanno una collocazione ben precisa: la reazione all’odioso regime fascista.  L’iniziale sottovalutazione di quel neonato movimento ha prodotto danni e ferite irrimediabili, e commettere il medesimo errore due volte sarebbe preoccupate. Eravamo, siamo e saremo per sempre, e senza esitazione, anti fascisti, ed è proprio in periodi come questo che ci farebbe bene ricordarlo.

NOTIZIE CORRELATE

Italia in Parlamento

Fine del governo Conte I

20 Ago 2019

Il governo Conte I finisce qui e con lui lo schieramento giallo-verde. Con le comunicazioni di Conte al Senato oggi è stata sancita la fine del governo del cambiamento e del contratto stilato 14 mesi fa tra Lega e Movimento

Italia in Parlamento

Crisi di governo, elezioni anticipate o esecutivo tecnico

13 Ago 2019

Doppio salto mortale con avvitamento a destra e a sinistra. Oggi il Senato ha deciso le tappe della crisi di governo: il 20 agosto il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, si presenterà in aula a Palazzo Madama e farà le

Italia in Parlamento

Tutti i numeri della Manovra 2019

31 Dic 2018

Approvata sul filo di lana, la Manovra 2019 porta tante novità, ma solo un terzo delle misure partirà subito. In arrivo misure per favorire la crescita demografica come il potenziamento del bonus nido e bonus bebè. Di contro però potrebbero