News

Economia italiana in fase di stallo: Pil fermo

30 Ott 2018

Secondo l’Istituto di Statistica, l’economia italiana è entrata in una fase di stagnazione. Pubblicata questa mattina la stima Pil del terzo trimestre 2018, «espresso in valori concatenati con anno di riferimento 2010, corretto per gli effetti di calendario e destagionalizzato» risulta invariato rispetto al trimestre precedente.

Il comunicato dell’Istat riporta che la dinamica dell’economia italiana è risultata stagnante; dopo una tendenza espansiva, registrata negli ultimi tre anni, ora è entrata in una fase di stallo.

Essendo già stata registrata una fase di progressiva decelerazione della crescita, questo comporta un abbassamento del tasso di crescita tendenziale del Pil, che dall’1,2% del secondo trimestre, passa allo 0,8%.

Il comunicato dell’Istat specifica che la stima ha natura provvisoria e «riflette la perdurante debolezza dell’attività industriale manifestatasi nel corso dell’anno dopo una fase di intensa espansione appena controbilanciata dalla debole crescita degli altri settori».

L’andamento del prodotto interno lordo

I grafici dell’Istat, riportano l’andamento del Pil italiano negli ultimi 10 anni: Dopo una risalita tra il 2006 e il 2008, il Pil ha subito una brusca caduta dovuta alla crisi economica mondiale. Arrivato a valori bassissimi alla fine del 2012, è quindi iniziato a risalire fino al 2018, anno durante il quale ha segnato dapprima un rallentamento, quindi lo stop di questo terzo trimestre.

Rispetto al precedente, nel terzo trimestre del 2018 si registra una diminuzione del valore aggiunto dell’industria; aumenta invece quello dell’agricoltura, della silvicoltura, della pesca e dei servizi.

Per quanto riguarda la domanda, la stima provvisoria purtroppo indica un numero 0 sia sul fronte della componente nazionale che di quella estera.

Le conseguenze dello stop del Pil

Subito dopo la pubblicazione dell’Istat sul Pil italiano, Piazza Affari ha iniziato a segnare un numero in rosso e lo spread BTp/Bund è ritornato verso i 300 punti.

La manovra domani in Parlamento

Il Parlamento intanto attende per domani la manovra finanziaria 2019. Oggi il ministro dell’economia Giovanni Tria ha avuto un faccia a faccia con il presidente del Consiglio Giuseppe Conte. Il testo è all’esame della Ragioneria e del Mef.

NOTIZIE CORRELATE

News

Elezioni europee: dove siederanno i rappresentanti italiani

di Giovanni Crisanti, 21 Mag 2019

Manca ormai meno di una settimana al 26 maggio, data in cui i cittadini di tutta Europa saranno chiamati alle urne per esprimere le tre preferenze in relazione ai propri rappresentati al Parlamento Europeo. 73 seggi spetteranno all’Italia su un

News

Salvini fra rosario, Zorro e la Sea Watch: ironia web

di Fabio Tilocca, 20 Mag 2019

Inizia una nuova settimana e in questa rassegna social vi parleremo di tutto ciò che è successo: chi avrà fatto dichiarazioni in questo weekend?   La risposta è ovvia: Salvini! Che stavolta ha tirato in ballo la religione e con

News

Brexit senza accordo, cosa fare?

2 Apr 2019

Cosa succederà se il Regno Unito dovesse uscire dall’Unione Europea senza accordo? La presidenza del Consiglio dei ministri ha pubblicato un opuscolo dal titolo Prepararsi al recesso senza accordo del Regno Unito dall’Ue il 29 marzo 2019, con informazioni sulle