News

E-Gap: parte da Milano il servizio per ricarica veicoli elettrici

di Manuela Michelini, 12 Feb 2019

Milano può arrogarsi il merito di essere la città pilota e ospitare un’autentica novità nel settore della mobilità elettrica.

Parte infatti in questo mese di febbraio, dalla città meneghina, E-Gap il servizio di ricarica in mobilità di veicoli elettrici.

Inaugurato alla presenza dell’assessore alla Mobilità e Ambiente del Comune di Milano Marco Granelli, il progetto, tutto italiano, è il primo in Europa a introdurre sul mercato un servizio di ricarica rapida (fast charge) su richiesta ed in mobilità attraverso l’utilizzo di automezzi propri.

E-Gap mette a disposizione i primi 10 “van”, trasformati in veri e propri centri di ricarica mobile veloce, in grado di fornire tutta l’energia necessaria per ricaricare i veicoli elettrici.

 

Milano scelta come città pilota

Milano dedica ormai da tempo ampie risorse alla sperimentazione nel settore dell’innovazione e della mobilità sostenibile, per questo chi meglio di lei può svolgere anche in questo caso un ruolo da apripista.

La metropoli è stata insignita del ruolo di città pilota dell’intero progetto europeo e a partire dal 6 febbraio ha visto circolare per le strade della città i primi 10 mezzi di ricarica.

“Dopo due anni di ricerca e progettazione siamo fieri di avviare questa nuova iniziativa proprio a Milano” ha spiegato con orgoglio Francesco De Meo, Head of Marketing di E-Gap.

“E-Gap è la risposta più immediata alla range anxiety, l’ansia da autonomia, che coinvolge tutti i proprietari e utilizzatori di veicoli elettrici, attuali e potenziali.

Funziona per chi è senza disponibilità di ricarica domestica, per chi vuole avere maggiore autonomia o non intende perdere tempo nella ricerca di stazioni di ricarica disponibili: rifornisce di energia il nostro mezzo mentre facciamo la spesa, siamo in ufficio o a cena con gli amici”.

È un dato di fatto che in Italia cresce la diffusione di veicoli elettrici.

Nel solo mese di gennaio le immatricolazioni di vetture elettriche sono aumentate del 16%, con un mercato di circa 300 unità.

“Nel primo mese del 2019 la quota di mercato di queste autovetture è dello 0,2% – sottolinea  Francesco De Meo -. Il costante aumento di mezzi di trasporto a basso impatto ambientale ci obbliga a dare uno sguardo al futuro, alle prossime necessità dei cittadini e ad un impegno concreto per lo sviluppo sostenibile delle nostre città”.

Dopo Milano altre 9 metropoli

Dopo il debutto meneghino saranno altre 9 metropoli, selezionate in base all’elevato tasso di crescita di veicoli elettrici, a seguire l’esempio milanese.

Parliamo di 9 realtà come Roma, Parigi, Berlino, Londra, Stoccarda, Madrid, Amsterdam, Utrecht e Mosca.

 

Ma come funziona E-Gap?

A contraddistinguere E-Gap è la rapidità con cui viene effettuato il servizio di ricarica, ma soprattutto la possibilità di ottenere la fast charge a richiesta direttamente “a domicilio”, in pratica in qualunque luogo si trovi il veicolo da ricaricare nell’area di copertura prevista, che presto verrà estesa a tutte le zone della metropoli.

Accedere al servizio è decisamente semplice

È sufficiente scaricare gratuitamente l’App sul proprio smartphone o tablet e prenotare la ricarica.

Il percorso di utilizzo non è per nulla complesso e comprende la possibilità di potersi geolocalizzare, oppure di scegliere una posizione futura in cui sosterà il veicolo, selezionare in quanto tempo si intende ricevere la ricarica e seguirne in tempo reale l’iter di svolgimento.

Nel caso in cui il veicolo dovesse essere parcheggiato in un’area più difficile da raggiungere dai veicoli E-Gap nessun problema.

In questo particolare caso scatta un sistema di ricarica in emergenza, che può essere tranquillamente trasportato a mano dal punto territorialmente più vicino, in modo tale da fornire energia sufficiente per far avvicinare il veicolo elettrico ad un parcheggio comodo e adeguato per poter completare l’erogazione della ricarica.

I costi di ricarica

Per quel che concerne i costi di ricarica l’utente può avvalersi di una fascia di prezzo che va dai

15 euro, con prenotazione del servizio 24 ore prima, per arrivare sino ai 30 euro per ricariche della massima urgenza.

Per ulteriori informazioni è sufficiente visitare il sito e-gap.com

 

NOTIZIE CORRELATE

News

Facebook down, Instagram down, Whatsapp down: l’ironia web di una domenica difficile

di Fabio Tilocca, 15 Apr 2019

Questa nuova settimana e questa nostra rassegna social si aprono con il ricordo di ciò che è avvenuto nel weekend: Facebook down, Instagram down e Whatsapp down!   Domenica, per diverse ore, i principali social hanno smesso di funzionare: forse

News

Brexit senza accordo, cosa fare?

2 Apr 2019

Cosa succederà se il Regno Unito dovesse uscire dall’Unione Europea senza accordo? La presidenza del Consiglio dei ministri ha pubblicato un opuscolo dal titolo Prepararsi al recesso senza accordo del Regno Unito dall’Ue il 29 marzo 2019, con informazioni sulle

News

Green jobs: cosa sono e perché sono la speranza del futuro

di Manuela Michelini, 1 Apr 2019

Le previsioni parlano chiaro. Dati alla mano entro il 2023 ogni 5 nuovi posti di lavoro in Italia 1 verrà proposto in un ambito ecosostenibile. Il settore dell’occupazione quindi si tinge di verde, sorretto dalla crescita dei cosiddetti ‘green jobs’,