News

Disabilità: un nuovo bando per l’ingresso nel mondo dell’impresa

di Laura Coccia, 7 Giu 2017

Nel corso dei mille giorni, il Governo Renzi si è impegnato seriamente per prendersi cura delle persone più fragili perché quando l’economia attraversa un momento di difficoltà è necessario investire, soprattutto, per il sostegno a chi ha più bisogno. In questo senso, vanno letti tutti quei provvedimenti che hanno rafforzato la rete di solidarietà dando anche una prospettiva futura per molti cittadini, spesso, dimenticati.

E non parlo soltanto dei provvedimenti per la lotta alla povertà e all’esclusione sociale o a quelli per il contrasto alla povertà educativa minorile, ma di tutte quelle norme che hanno consentito alle persone disabili di sentirsi meno sole.

La legge Dopo di Noi

Tasselli fondamentali delle politiche sociali varate dal governo Renzi sono state la legge sul “Dopo di Noi” con cui finalmente abbiamo dato la certezza ai familiari delle persone disabili che qualcuno continuerà a prendersene cura quando loro non saranno più in grado di farlo.

Ma nei mille giorni è stato anche incrementato lo stanziamento per le non autosufficienze che da anni veniva tagliato e privato delle risorse necessarie, così come è stata approvata la legge sull’autismo e l’aggiornamento del nomenclatore cioè dell’elenco di strumenti di supporto (protesi, sedie a rotelle o altre tecnologie) forniti gratuitamente dallo Stato alle persone con disabilità.

Un nuovo bando da 3 milioni

Ma questo grande lavoro ha fatto, proprio in questi giorni, un passaggio successivo che segna un cambio nel paradigma culturale grazie alla pubblicazione del bando di 3 milioni di euro destinati a progetti per l’integrazione dei cittadini diversamente abili nel mondo dell’impresa, delle startup e per lo sviluppo delle loro capacità artistiche, culturali e sportive. In particolare, è stata precisa una decisione davvero significativa: concentrarsi sulle esperienze occupazionali alla fine del percorso di studi. Uno strumento importante per il “durante noi”, ovvero per affrontare gli anni successivi al termine della scuola, uno dei passaggi più complessi e delicati per tutti, ma ancora più difficile e incerto per le persone con disabilità.

Il passaggio tra istruzione e mondo del lavoro

Due sono gli elementi che saltano agli occhi. Viene affrontata con una proposta innovativa l’idea che il sostegno alle persone disabili non debba essere improntato unicamente ad un principio di sussidiarietà e si agisce proprio in una fase che, per molti giovani ragazzi disabili, si può rivelare drammatica e cioè quella del passaggio tra istruzione e mondo del lavoro.

Si afferma il principio che per tutti i cittadini, senza differenza, debbano essere messi in campo degli strumenti per sostenere le loro vocazioni, abilità e attitudini. Il mondo del lavoro sta cambiando in modo straordinario e si richiedono nuove competenze ai lavoratori; in questo senso, offrire anche alle persone disabili l’opportunità di approfondire e misurarsi con questi mutamenti, rappresenta un’opportunità straordinaria.

Le pari opportunità

Il governo Renzi ha fatto un grande lavoro per mettere in relazione due mondi che si parlavano con difficoltà, quello dell’istruzione e della formazione e quello del lavoro e questo bando integra in modo significativo quell’intuizione avuta nel corso dei mille giorni e che ha portato a rendere ordinamentali esperienze sperimentali come l’alternanza scuola-lavoro.

Benissimo, dunque, questa iniziativa che promuove interventi mirati alla affermazione delle pari opportunità nel campo dell’impresa, ispirati da un principio sacrosanto quello dell’integrazione tra disabili e non disabili perché come ha detto bene la ministra Boschi: non esistono cittadini di serie A e di serie B.

 

NOTIZIE CORRELATE

News

Aule Natura: il progetto per il ritorno a scuola in sicurezza

14 Set 2020

Gli spazi verdi possono contribuire a una ripresa sicura delle lezioni scolastiche. Le scuole italiane hanno a loro disposizione ben 64,5 milioni di metri quadri di spazi verdi, collocati all’esterno degli edifici, da utilizzarsi per una didattica di qualità all’insegna

News

Salvini aggredito, Berlusconi migliora, De Laurentiis positivo: l’ironia web

di Fabio Tilocca, 11 Set 2020

Bentornati alla nostra rassegna social che oggi si apre con una notizia drammatica.   L’aggressione subita da Salvini apre nuovi scenari, un po’ come fossero delle primarie.   Matteo Salvini sicuramente avrà già pronti altri rosari. Poverini.   È in

News

Legambiente lancia 10 proposte per un uso green del Recovery Fund

di Manuela Michelini, 7 Set 2020

È un obiettivo ambizioso quello suggerito da Legambiente circa l’utilizzo delle risorse del Recovery Fund. Il fondo di recupero, strumento richiesto a gran voce dall’Italia per arrestare l’impatto devastante del Coronavirus, può garantire una svolta green al nostro paese. L’associazione