News

Come scegliere il miglior prestito online

11 Dic 2020

Si crede erroneamente che chiedere un prestito sia un segno inequivocabile di indigenza, mentre invece la realtà dimostra ben altro. I casi della vita sono tanti e ci si può ritrovare a dover sostenere una spesa necessaria e non programmata, a questo punto le strade sono due: chiedere un finanziamento oppure recuperare i soldi dai risparmi messi da parte (se ci sono). Cosa è meglio fare? Benché a nessuno sorrida molto l’idea di “indebitarsi”, richiedere un finanziamento in verità è la scelta giusta da fare. Difatti, quando si sceglie un prestito si ottiene la liquidità di cui si ha bisogno, senza però dover andare a intaccare i risparmi tanto faticosamente messi da parte: la somma chiesta in prestito viene riscattata tramite una rateizzazione personalizzabile al punto da non ledere in modo sensibile le entrate mensili. Il risultato è il mantenimento del tenore di vita a cui si è abituati e, al contempo, la garanzia di non rovinare quel “gruzzoletto” messo tanto faticosamente da parte per il futuro. Ma è vero che per ottenere un prestito si deve per forza scegliere un istituto bancario o finanziario e recarsi di persona presso la sede fisica? Per fortuna, no perché si può scegliere il miglior prestito online su Prestiti.it stando comodamente seduti sul divano di casa propria: basta inserire le informazioni richieste e il motore di ricerca troverà in automatico la soluzione più performante che sia capace di creare un giusto compromesso tra la situazione economica personale e l’importo richiesto col prestito.

A cosa stare attenti quando si sceglie il prestito online e cosa può andare storto

Quando si procede alla richiesta di un prestito bisogna prestare attenzione ai tassi di interesse, ossia il TAN, e le spese legate al costo totale del prestito (oltre allo stesso TAN, sono incluse anche le spese istruttorie e accessorie), ossia il TAEG. Quest’ultima voce è quella fa la differenza tra un istituto finanziario e l’altro e determina, di conseguenza, una rata di rimborso più o meno alta a parità di tempo di restituzione. Il tempo di restituzione è un fattore importante? Può sembrare banale, ma ovviamente la rateizzazione dei prestiti è influenzata anche dalla tempistica entro la quale si garantisce la restituzione del credito all’ente che lo ha erogato. Per fare un esempio semplice, la rata mensile è più bassa quanto più si allungano i tempi di rimborso, ma attenzione perché ciò corrisponde solo a un risparmio apparente in quanto, prolungando i tempi, si aumentano di conseguenza gli interessi totali da restituire sulla cifra ricevuta. Infine, si può ottenere un rifiuto nel richiedere un prestito? Sì, questa evenienza può accadere a causa della mancata correttezza delle informazioni relative a chi ha richiesto il prestito o del garante; ma anche, caso ben più di frequente, a causa del profilo del potenziale debitore, o del garante del prestito, registrato nei SIC – sistemi di informazioni creditizie, ossia i database che raccolgono i dati sui finanziamenti concessi e segnalano se si è dei buoni o dei cattivi debitori.

NOTIZIE CORRELATE

News

Olio di CBD: come utilizzarlo per il benessere del nostro organismo

20 Gen 2021

Sempre più spesso si sente parlare di CBD e di prodotti a base di questo composto, grazie alla grande diffusione che hanno avuto negli ultimi anni. Per questo motivo anche le persone che si domandano come mai il CBD sia

News

Tenersi in forma con l’home fitness anche in tempi di lockdown

15 Gen 2021

Il Covid19 può lasciare un segno indelebile nel corpo e nella mente di chi ne ha subito la portata. La pandemia coinvolge inevitabilmente anche chi non si è ammalato in prima persona, ma deve fare i conti e sopportare le

News

Dalla micromobilità al noleggio sostenibile, il trasporto sarà green?

8 Gen 2021

La qualità della vita dipende, inevitabilmente, dalla qualità dell’aria che respiriamo: la pandemia ha contribuito ad acuire questa consapevolezza che, ormai, non riguarda solo i cosiddetti ecologisti, ma è di comune dominio. Congestione del traffico e inquinamento – nelle grandi