News

L’Associata di Roma: i giovani parlano di futuro

10 Ott 2018

Domenica 7 ottobre oltre 200 ragazzi si sono ritrovati per l’Associata di Roma presso le Formiche Lab con la voglia di ripensare e proporre nuove idee per il loro futuro.

Uno spazio di confronto aperto al pubblico organizzato interamente da un gruppo di giovani studenti universitari under 25, con l’obiettivo di discutere ed elaborare soluzioni ai problemi e alle criticità della loro città.

La grande partecipazione ha dato un segno positivo nel significare che l’Italia che cammina e che propone per un impegno finalizzato ad un futuro rinnovato c’è ed è attiva.

La struttura dell’evento

Le proposte e le soluzioni trovate attraverso un confronto su 9 tavoli tematici con ospiti e moderatori qualificati, saranno presentate direttamente a Comune e Regione.

Le istituzioni territoriali erano presenti all’evento in rappresentanza con i parlamentari romani Roberto Giachetti e Luciano Nobili, insieme al presidente della Commissione Mobilità in Campidoglio Enrico Stefàno.

Ogni partecipante ha avuto l’occasione di dire la sua, forti delle loro esperienze e del loro impegno nella capitale.

I tavoli andavano da temi come quello dei trasporti presieduto dal titolare del comitato MetroXroma, a quello sul centro e le periferie moderato dall’ex presidente del XV municipio Daniele Torquati accompagnato dall’attuale presidente del Municipio III Giovanni Caudo.

Si è parlato inoltre di temi come il diritto allo studio nelle università, la funzionalità della Consulta Provinciale degli studenti, e molti altri ancora.

E proprio nella plenaria finale un rappresentante per ogni tavolo ha avuto l’opportunità di riportare quanto emerso dalle proposte all’attenzione degli esponenti delle istituzioni presenti.

 

Il contributo di Federica Angeli, un applauso da oltre un minuto!

A chiudere l’iniziativa è stata Federica Angeli, giornalista di Repubblica protagonista della lotta alla mafia di Ostia e in particolare alla famiglia Spada, che si augura che L’associata di Roma sia l’occasione per incalzare i giovani nel prendere parte attiva per cambiare la città.

«Questa è un’occasione che dimostra che non è affatto vero che non si possa dialogare fra provenienze ed orientamenti, anche politici, differenti – hanno dichiarato gli organizzatori dell’Associata di Roma – non è vero che la nostra città è ingestibile».

Un’occasione che probabilmente avrà ambio respiro in altre città e che cambia l’approccio dei ragazzi all’arte del cambiamento!

 

NOTIZIE CORRELATE

News

Lorella Cuccarini vs Heather Parisi, Lele Mora derubato: l’ironia web

di Fabio Tilocca, 18 Gen 2019

Il web è un mondo che si lascia incuriosire dalle cose più strane, e noi lo seguiamo: Lorella Cuccarini in questi giorni ha rilasciato alcune dichiarazioni che hanno fatto molto discutere.   La Cuccarini ha parlato di politica, difendendo la

News

Clima e rifiuti: i buoni propositi degli italiani per il 2019

di Manuela Michelini, 17 Gen 2019

Una recente indagine della BEI, la Banca europea per gli investimenti, rivela i buoni propositi degli italiani in ambito climatico per il 2019. I nostri connazionali riguardo alle iniziative a favore del clima puntano su scelte quali la volontà di

News

Una storia di buona sanità

di Paola Alunni, 22 Dic 2018

Non solo malasanità. Questa è una storia di buona sanità, perché se è vero che fa più rumore un albero che cade, stavolta proviamo a descrivere la foresta che cresce. Perché la differenza non la fanno i mezzi ma le