Blog

Festa Pesaro torna alla grande: dal 25 agosto al 3 settembre

di Giovanni Gostoli, 22 Ago 2017

Festa Pesaro torna alla grande. Lo splendido centro storico della città accoglierà la Festa Nazionale Enti Locali del Partito democratico. Dieci giorni nei quali Pesaro e le Marche saranno una delle piazze principali del dibattito politico italiano con un programma pieno di ospiti e big nazionali della politica, del giornalismo e della cultura.

Festa Pesaro è voglia di futuro. Dopo anni di recessione finalmente l’Italia è tornata a crescere. Con orgoglio racconteremo i MilleGiorni del governo Renzi che sono stati motore per la ripresa,  apriremo un confronto sui temi più importanti dell’attualità e sul lavoro del governo Gentiloni. Le tante cose concrete promesse e fatte. E quelle ancora da fare insieme a chi, come noi, non vive solo di ricordi, ma vuole poter dire alle persone la cosa più bella: a domani. Per questa ragione al centro degli incontri a Piazzale Collenuccio ci sarà la parola “futuro”. Le priorità sono: il lavoro, i servizi alla persona e la sanità, ridurre le diseguaglianze, meno pressione fiscale e più sicurezza. Le idee e le proposte del Pd per riprendere il cammino verso Italia 2020. Insieme a tanti sindaci e amministratori che sono la vera energia locale capace di cambiare in meglio il Paese.

Festa Pesaro è per tutti. Musica, buona cucina, divertimenti per grandi e per bambini, interamente gratuiti. Piazza del Popolo sarà il cuore degli spettacoli con un’edizione all’insegna del ballo. E poi un secondo palco nel bellissimo Cortile di Palazzo Gradari, mentre in quello di Palazzo Mazzolari Mosca ospiterà la ludoteca. L’area bambini sarà in piazza vicino al ristorante e alla pizzeria dei volontari, la tombola al Mercato delle Erbe. Una manifestazione a misura di famiglie.

Benvenuti a Festa Unità Pesaro 2017. La manifestazione del primo partito della città, provincia e regione. Dove il vero “brand” è la capacità di fare squadra dei volontari grazie ai quali tutto è possibile. Democratici, noi: la più grande comunità che si impegna per passione. L’unica che con generosità e altruismo si dedica anche all’organizzazione di tante Feste de l’Unità nel territorio provinciale. Grazi di cuore a tutti i volontari che sono l’anima delle feste e il cuore del Pd.

Passo dopo passo stiamo coltivando un partito meno ostile e con più stile, in cui la ricerca di unità è più importante dei destini personali. Costruttori di comunità, non di carriere. Vogliamo un Pd pensante che si prende cura dei marchigiani, dei territori, delle persone.

In autunno si aprirà la stagione dei congressi provinciali, comunali e circolo. Vieni a dare una mano anche tu, aderisci al Pd. Sarà una straordinaria occasione per rinnovare i circoli con una nuova classe dirigente, aprire le porte al meglio dei civismo, fare il punto sull’azione di governo nei territori e ripartire con entusiasmo per vincere le sfide future.

Con gentilezza, umanità fantasia. 

E la passione di sempre. Per andare avanti, insieme.

PROGRAMMA FESTA PESARO 2017 : www.festapesaro.it

 

VIDEO SPOT: https://youtu.be/fHjYMge3Bd4

Segretario Provinciale Pd Pesaro-Urbino.

NOTIZIE CORRELATE

Blog

Commentario/Proposta semiseria rivolta agli amici renziani

di Luciano Scalia, 23 Lug 2017

Parevano disgrazie erano opportunità. Tuoni, fulmini, nere nubi si addensano sul nostro Partito e sul suo segretario. Una folta schiera di imbonitori di tutte le razze – giornali e giornalisti, telegiornali e commentatori, politici e politicanti, troll,  cassandre e grilli

Blog

Commentario/Matteo Renzi, “Avanti” e fenomenologia della stampa

di Luciano Scalia, 14 Lug 2017

Lo dichiaro: ho passato una giornata prima ad ascoltare la conferenza stampa di Matteo Renzi per la presentazione del suo libro, e poi a seguire la trasmissione di Enrico Mentana con il segretario come ospite. “Masochista”,  direte voi! Ho fatto

Blog

Punire l’apologia di fascismo è “liberticida”? Il M5s sfida la logica

di Tommaso Beccatti, 10 Lug 2017

Un paio di giorni fa  abbiamo tutti riso e scherzato – qualcuno si è persino indignato – sull’infelice card tratta dal libro di Matteo Renzi e poi pubblicata dalla pagina Facebook del Partito Democratico: uno goffo post, una sintesi sbagliata