News

Lega, condannati Umberto Bossi e il figlio per le spese personali con i fondi del partito

di Redazione, 10 Lug 2017

Sono lontani i giorni del cappio sventolato in Parlamento. Oggi i “duri e puri” della Lega Nord si sono ritrovati in tribunale per rispondere delle accuse di appropriazione indebita e il giorno del giudizio è arrivato puntuale anche per loro.

Le condanne

Due anni 2 e 3 mesi a Umberto Bossi e un anno e mezzo al figlio Renzo sono stati inflitti oggi dal Tribunale di Milano per aver usato fondi del partito a fini personali. Il giudice monocratico a Marialuisa Balzarotti ha condannato per appropriazione indebita anche l’ex tesoriere della Lega Francesco Belsito a 2 anni e 6 mesi. Il Tribunale ha così accolto accolto in pieno le richieste del pm Paolo Filippini.

Le indagini

Stando alle indagini, tra il 2009 e il 2011 l’ex tesoriere della Lega si sarebbe appropriato di circa mezzo milione di euro, mentre l’ex leader del Carroccio avrebbe speso con i fondi del partito oltre 208mila euro. A Renzo Bossi sono stati addebitati, invece, più di 145mila euro, tra cui migliaia di euro in multe, tremila euro di assicurazione auto, 48mila euro per comprare una auto (una Audi A6) e 77mila euro per la “laurea albanese”.

Le reazioni

“Me l’aspettavo. Non ho nulla da rimproverarmi. È solo il primo grado, andiamo avanti”, ha commentato Renzo Bossi, figlio del Senatur, dopo il verdetto. “Ho creduto nel progetto del partito fino in fondo”, ha detto, anche se adesso le strade della Lega e della famiglia Bossi sembrano separarsi. “Se si andasse a votare domani –  ha tenuto a precisare ‘il Trota’ – vorrei vedere prima i programmi”.

Non ha perso tempo il leader della Lega Matteo Salvini, che ha scaricato Bossi padre e figlio con un commento lapidario: “La condanna dispiace dal punto di vista umano. Fa parte però di un’altra era politica. La Lega ha rinnovato uomini e progetti”. Sarà. Almeno fino al prossimo giudizio.

NOTIZIE CORRELATE

News

Dopo il voto si chiede il conto: al Sud le file per il reddito di cittadinanza

8 Mar 2018

La proposta politica identitaria più forte dei pentastellati, il reddito di cittadinanza, è stato un perno fondamentale per la netta affermazione che il Movimento ha avuto nel Mezzogiorno, dove la crisi economica si fa ancora sentire e i molti che

News

#senzadime: gli elettori del PD contro l’alleanza con i grillini

7 Mar 2018

Ormai da oltre un giorno al vertice della classifica dei trend topic di Twitter l’hashtag #senzadime, con cui molti elettori del Partito Democratico si stanno dicendo assolutamente contrari a qualsiasi appoggio ad un governo del Movimento 5 Stelle: il rischio

News

Gender gap: per l’OCSE le donne sono da sole nella cura della famiglia

7 Mar 2018

Molte donne non condividono le quote rosa, le pari opportunità imposte per legge, la giornata dedicata alle donne: eppure nel 2018 è ancora necessario concentrarsi sulle differenze di genere, anche se sono trascorsi 70 anni da quando in Italia fu