News

Lega, condannati Umberto Bossi e il figlio per le spese personali con i fondi del partito

di Redazione, 10 Lug 2017

Sono lontani i giorni del cappio sventolato in Parlamento. Oggi i “duri e puri” della Lega Nord si sono ritrovati in tribunale per rispondere delle accuse di appropriazione indebita e il giorno del giudizio è arrivato puntuale anche per loro.

Le condanne

Due anni 2 e 3 mesi a Umberto Bossi e un anno e mezzo al figlio Renzo sono stati inflitti oggi dal Tribunale di Milano per aver usato fondi del partito a fini personali. Il giudice monocratico a Marialuisa Balzarotti ha condannato per appropriazione indebita anche l’ex tesoriere della Lega Francesco Belsito a 2 anni e 6 mesi. Il Tribunale ha così accolto accolto in pieno le richieste del pm Paolo Filippini.

Le indagini

Stando alle indagini, tra il 2009 e il 2011 l’ex tesoriere della Lega si sarebbe appropriato di circa mezzo milione di euro, mentre l’ex leader del Carroccio avrebbe speso con i fondi del partito oltre 208mila euro. A Renzo Bossi sono stati addebitati, invece, più di 145mila euro, tra cui migliaia di euro in multe, tremila euro di assicurazione auto, 48mila euro per comprare una auto (una Audi A6) e 77mila euro per la “laurea albanese”.

Le reazioni

“Me l’aspettavo. Non ho nulla da rimproverarmi. È solo il primo grado, andiamo avanti”, ha commentato Renzo Bossi, figlio del Senatur, dopo il verdetto. “Ho creduto nel progetto del partito fino in fondo”, ha detto, anche se adesso le strade della Lega e della famiglia Bossi sembrano separarsi. “Se si andasse a votare domani –  ha tenuto a precisare ‘il Trota’ – vorrei vedere prima i programmi”.

Non ha perso tempo il leader della Lega Matteo Salvini, che ha scaricato Bossi padre e figlio con un commento lapidario: “La condanna dispiace dal punto di vista umano. Fa parte però di un’altra era politica. La Lega ha rinnovato uomini e progetti”. Sarà. Almeno fino al prossimo giudizio.

NOTIZIE CORRELATE

News

Crowdfunding: in Italia una crescita quasi miracolosa

di Giovanni Arestia, 18 Lug 2017

Crowdfunding digitale, ovvero: il finanziamento collettivo. Negli ultimi anni si è sviluppato in modo esponenziale: è sfruttato da gruppi di persone per sostenere il lavoro o le cause di singoli, di aziende o organizzazioni. Con l’avvento di Internet e dei

News

Bitcoin: come funzionano le criptovalute, il futuro e i rischi

di Giovanni Arestia, 14 Lug 2017

Negli ultimi anni, in rete, stanno prendendo sempre più potere le cosiddette criptovalute ovvero delle valute paritarie, decentralizzate digitalmente la cui implementazione si basa sui principi della crittografia per convalidare le transazioni e la generazione di moneta in sé. Esse

News

Cyber dipendenza: quando la tecnologia ci rovina la vita

di Giovanni Arestia, 12 Lug 2017

La Cyber dipendenza, o dipendenza tecnologia, è l’altra faccia della tecnologia, che da una parte ci facilita la vita, dall’altra può compromettere gravemente le nostre capacità relazionali. Cosa significa essere dipendenti da qualcosa? Le “dipendenze patologiche” si definiscono tutte quelle