Blog

Diario del Congresso/Canada: il primo Congresso del Pd di Ottawa

di Circolo Pd di Ottawa, 6 Apr 2017

Sabato 1 aprile, a Ottawa al 10 di Balsam Street, si è svolto il primo Congresso della storia del Circolo PD di Ottawa: una valanga di voti per Matteo Renzi che confermano la posizione di roccaforte renziana nel Circolo territoriale della Capitale del Canada.

Il primo Congresso del PD di Ottawa

Un momento storico per il Circolo territoriale del PD di Ottawa, nato nella capitale del Canada un paio d’anni fa: un momento storico, perchè fino alla sua costituzione – voluta fortemente dall’attuale Segretario, Antonio Giannetti – a Ottawa non era mai stata registrata una esperienza politica del genere. E, sabato scorso, il primo vero appuntamento elettorale nazionale.

Durante questa fase preliminare, come da Statuto Nazionale, i Circoli esprimono la propria preferenza per legittimare i candidati che raggiungeranno almeno il 5% dei consensi a concorrere alle Primarie vere e proprie che si terranno domenica 30 aprile 2017.

Partecipazione e grande affluenza

E, a Ottawa, la partecipazione è stata, come al solito entusiastica: grandissima affluenza di pubblico presso la sede del Senior Group of Ottawa dove era stato allestito il seggio. Fin dalle prime ore, è stato un viavai continuo di amici, non solo di elettori tesserati, ma anche di simpatizzanti e curiosi che, pur non potendo votare, si sono avvicinati al seggio per capire cosa stesse succedendo.

I lavori sono iniziati con la costituzione del seggio: la Presidenza, su proposta del Segretario, è stata affidata dall’assemblea al Sig. Giuseppe Pasian che, a sua volta, ha designato gli scrutatori nelle persone della Sig.ra Silvana Pari Pasian e dalla Sig.ra Angela Maria Pirozzi. Nomina a Garante della legalità nel seggio, affidata alla Sig.ra Olimpia Bevilacqua, socio del Circolo e membro del locale COM.IT.ES.

Dopo i saluti del Presidente del Circolo Cav. Francesco Di Candia e quelli del Presidente della Sezione Giovanile de Circolo PD di Ottawa, Tony Zacconi, si è passati alla presentazione delle tre mozioni congressuali a beneficio di chi non le conosceva: nessun rappresentante si è proposto per i candidati Andrea Orlando e Michele Emiliano, le cui mozioni sono state, comunque, lette dal Dr. Alberto Di Candia e dal Cav. Francesco Di Candia.

Per la mozione Renzi, invece, un intervento appassionato e accorato di Angela Maria Pirozzi che ha i ricordato i trascorsi politici con l’ex Segretario del PD, ha riscaldato i cuori dei presenti.

Pausa: tutti a tavola!

All’una, una pausa dei lavori manda tutti a tavola: grande pastasciutta alla bolognese per i presenti in sala, preparata dai membri del Circolo, Eugenio Bubba, Franco Formica e Vittorio Maio.

E’ arrivata, poi, la pizza e la focaccia direttamente dal panificio di Massimo Marti (tesserato storico del PD di Ottawa) che insieme alla moglie Vittoria Toscano (anche lei tesserata) hanno voluto offrire ai presenti anche una torta meravigliosa con il simbolo del PD. La foto ricordo a opera di Rocco Petrella, a quel punto, è stata di rito!

Le urne si aprono alle 14:00 e si va avanti fino alle 16:00. Inizia, quindi, lo spoglio a opera del Presidente di seggio e degli scrutatori: il risultato finale, riportato su apposito verbale è stato certificato dal Garante.

Anche dal Canada vittoria netta per Matteo Renzi

I risultati parlano chiaro: Matteo Renzi vince con 170 voti, seguono Andrea Orlando (9) e Michele Emiliano (7). Come anticipato nei giorni scorsi dal Segretario di Ottawa, la capitale del Canada si conferma una roccaforte renziana tra gli iscritti, tra i quali si è ricompresa a fondo l’importanza di una guida del partito che possa essere punto di riferimento solido e alternativa alla forte ondata di deriva populista rappresentata dal M5Stelle.

NOTIZIE CORRELATE

Blog

Commentario/Proposta semiseria rivolta agli amici renziani

di Luciano Scalia, 23 Lug 2017

Parevano disgrazie erano opportunità. Tuoni, fulmini, nere nubi si addensano sul nostro Partito e sul suo segretario. Una folta schiera di imbonitori di tutte le razze – giornali e giornalisti, telegiornali e commentatori, politici e politicanti, troll,  cassandre e grilli

Blog

Commentario/Matteo Renzi, “Avanti” e fenomenologia della stampa

di Luciano Scalia, 14 Lug 2017

Lo dichiaro: ho passato una giornata prima ad ascoltare la conferenza stampa di Matteo Renzi per la presentazione del suo libro, e poi a seguire la trasmissione di Enrico Mentana con il segretario come ospite. “Masochista”,  direte voi! Ho fatto

Blog

Punire l’apologia di fascismo è “liberticida”? Il M5s sfida la logica

di Tommaso Beccatti, 10 Lug 2017

Un paio di giorni fa  abbiamo tutti riso e scherzato – qualcuno si è persino indignato – sull’infelice card tratta dal libro di Matteo Renzi e poi pubblicata dalla pagina Facebook del Partito Democratico: uno goffo post, una sintesi sbagliata