NEWS

News

Nuovi guai per il candidato M5s a Palermo

Altri guai per il candidato sindaco dei 5 stelle a Palermo, Ugo Forello. Alcune settimane fa era uscita una registrazione audio in cui alcuni componenti del Movimento Cinque stelle parlavano e dei compensi che secondo loro Forello, avvocato leader di

di Laura Landolfi, 25 Mag 2017

ITALIA IN CAMMINO

La sentenza sovranista del Tar

Dietro il formalismo c’è il sovranismo. La vicenda dei cinque direttori di museo stranieri, indicati dal Ministro Dario Franceschini e bocciati dal Tar Lazio, ha infatti due dimensioni. Una è quella strettamente giuridica: se il provvedimento e le procedure di

di Carlo Stagnaro,
27 Mag 2017

D’Alema traccia la linea MDP: io sono il capo e Renzi è il male

Inutile negarlo: D’Alema è sempre il piú lucido membro del plotone che si trova di volta in volta a capeggiare. Quello che va dritto al sodo, senza perdere tempo in moine, nascondimenti, mosse e contromosse. Se c’è da dire pane

di Andrea Romano,
26 Mag 2017

Intercettazioni: rafforziamo lo Stato di diritto rispettando le leggi

L’ultimo insulto del Fatto Quotidiano è il lancio dell’etichetta di “berlusconiani” contro chi nel Partito democratico si batte per il rispetto della legalità. Magari: sarebbe stato bello se il berlusconismo avesse rappresentato, negli anni del consenso e del potere, un

di Andrea Romano,
20 Mag 2017

Commissione banche: basta retroscena, ora parlino i fatti

E’ ora che a parlare siano i fatti e non i retroscena, o peggio, i processi mediatici basati sui retroscena. Proprio per questo è importante che la Commissione bicamerale d’Inchiesta sulle Banche si faccia. Non è accettabile si attacchino –

di Sergio Boccadutri,
15 Mag 2017

Abbiamo scelto di chiamarci “In Cammino” perché vogliamo così indicare il nuovo percorso da intraprendere dopo la sconfitta del 4 dicembre: chi si è battuto per un’Italia più efficiente e più giusta non intende rinunciare ad un'idea diversa di paese.

Vogliamo guardare avanti nella direzione della responsabilità e della governabilità, per consentire al Paese di ripartire e tornare a crescere, per correggere squilibri, ingiustizie e privilegi, per creare più opportunità e più occasioni di accesso ad un lavoro sicuro e retribuito, soprattutto per i più giovani, mettendo insieme sviluppo e inclusione sociale.
L’inclusione e la crescita sono due movimenti in apparenza paralleli, qualche volta contrapposti, che tuttavia devono essere parte integrante di una stessa visione dell’economia e della società capace di garantire la crescita senza dimenticare gli esclusi, grazie ad una politica di sostegno e redistribuzione dei redditi.
Le molte riforme fatte dal governo Renzi sono la premessa da cui partire per impostare le molte riforme ancora da fare.
Ci prefiggiamo il compito di restituire al web il suo ruolo di informazione e condivisione, togliendo terreno agli odiatori di professione e ai creatori di bufale, rimettendo al centro la politica e i fatti, contrastando il populismo, il “sovranismo” e ogni altro movimento demagogico che si nutre di rabbia e falsificazione. Segnaleremo le pratiche negative, frutto degli estremismi oggi così diffusi, con uno sguardo alla politica internazionale, facendo sempre riferimento alla nostra idea di Italia all'interno del contesto europeo. Allo stesso tempo individueremo buone pratiche che vanno nella direzione che ci siamo prefissi.

È tempo di mettersi di nuovo in cammino, tutti insieme.

VideoVedi tutti